Labbra2018-12-10T15:58:50+00:00

INDICAZIONI

Disidratazione, perdita di volume, di forma, di proiezione, rughe verticali labbro rosso e bianco (codice a barre). Correzione labbra sottili.

DURATA DEL TRATTAMENTO

20-30 min

ANESTESIA LOCALE

Sempre

RITORNO AL SOCIALE

12-24 ore

PERIODO DELL’ANNO CONSIGLIATO

Tutto l’anno

Labbra

INFORMAZIONI GENERALI
Le labbra rappresentano un elemento centrale nella bellezza di un volto, per una tendenza naturale dell’occhio umano ad osservarle, attratto da un’infinità di forme, espressioni e sorrisi.

Ai nostri giorni in particolare le belle labbra sembrano simboleggiare la sensualità, la giovinezza, il successo.

Al di là delle single opinioni purtroppo le labbra invecchiano al pari della pelle e anche labbra ben disegnate e prominenti, nel tempo perdono volume, proiezione e definizione. L’invecchiamento delle labbra è un fenomeno noto in medicina, tanto che esistono classificazioni mediche che consentono di valutare il grado d’invecchiamento e di pianificare oculatamente un trattamento personalizzato.

L’invecchiamento viene talvolta accentuato dall’abitudine al fumo di sigaretta e da un’incontrollata esposizione solare, fattori che accentuano l’invecchiamento del labbro rosso (vermiglio) che appare disidratato, ma manche del labbro bianco dove insorge il cosiddetto “codice a barre”.

Il gusto estetico si è evoluto e raffinato nel tempo, così come sono cambiati i filler utilizzati per il trattamento. Per fortuna oggi non vediamo più nuovi casi di “labbra a canotto”, esito di un trattamento con materiali non riassorbibili come il silicone, oggi proibito e denigrato in tutto il mondo, e di un gusto estetico più aggressivo e artificioso.

Occorre valutare e progettare bene l’intervento su ogni singolo viso, poiché sempre va rispettata l’anatomia di base di un labbro, nell’armonia di quel volto.


INDICAZIONI AL TRATTAMENTO

Disidratazione (lieve avvizzimento), perdita di volume, forma, proiezione, comparsa di rughe verticali all’interno del vermiglio (labbro rosso) e del labbro bianco (codice a barre) e dei tessuti periorali. Correzione labbra sottili. Correzione rughe periorali (labio-mentoniere o rughe della marionetta) e delle commissure orali (angoli della bocca).


COME AVVIENE IL TRATTAMENTO
Il trattamento viene preceduto da un’accurata analisi dell’aging del volto, vòlta ad evidenziare i punti dell’area orale e periorale che verranno iniettati. La Dr.ssa Renga dedica tempo e importanza a questo momento nel quale la paziente potrà condividere i suoi desideri e le sue richieste.

Il filler contenuto in siringhe pre-riempite viene iniettato nel derma attraverso aghi sottili o attraverso una micro-cannula lunga e flessibile che consente di distribuire l’acido jaluronico nel labbro superiore e inferiore, attraverso due fori d’ingresso praticati ai lati della bocca.

La scelta della tecnica dipende dal tipo di labbra da correggere. Il trattamento viene preceduto dall’applicazione topica di una crema anestetica con impacco occlusivo per circa 10 minuti e proseguito iniettando l’acido jaluronico in maniera quasi indolore, in circa 20 minuti.


POST-TRATTAMENTO
Il risultato è immediato sebbene il “vero” risultato verrà apprezzato dopo le 72 ore, quando il gonfiore sarà risolto. Infatti, risultando le labbra tra le aree più delicate del viso, per l’azione di punzione dell’ ago al termine della procedura, appariranno tumefatte e indolenzite. Nelle 12-24 ore successive il gonfiore sarà legato anche al richiamo di acqua da parte dell’acido jaluronico, con un andamento molto variabile tra le diverse persone: alcune sviluppano un gonfiore molto modesto e transitorio, altre molto più marcato e duraturo.

Per la ricca vascolarizzazione di questa parte, nei giorni successivi potranno evidenziarsi una o più piccole ecchimosi prodotte dall’ago.

E’ necessario astenersi dal trucco delle labbra per almeno 24 ore, evitare l’esposizione al sole per tre settimane, evitare l’attività fisica per 24 ore e gli ambienti con temperature elevate (saune, bagni turchi) per 14-21 giorni.

La durata del trattamento è di 6-12 mesi. Tale variabilità dipende sia dalla caratteristiche del prodotto iniettato, che dalla velocità di degradazione dell’acido jaluronico propria di ogni individuo.

La Dr.ssa Renga alla fine della seduta consegna un’etichetta di tracciabilità del prodotto utilizzato presente in ogni confezione, come garanzia di trasparenza del lavoro eseguito e della qualità dei prodotti utilizzati.