Visita Tricologica

Tricologia2018-11-14T13:34:56+00:00
Visita Tricologica

INFORMAZIONI GENERALI
La visita tricologica ha lo scopo di valutare la presenza di alterazioni dei capelli o patologie del cuoio capelluto.

I capelli considerati un elemento di bellezza, spesso rivelano veri e propri squilibri dell’organismo o stress psico-fisico.

Il disturbo che più frequentemente porta a consultare un medico è la constatazione di una evidente alopecia di estese aree del cuoio capelluto, alopecia androgenetica maschile e femminile, la caduta copiosa di capelli insorta acutamente (effluvio acuto) o perdurante nel tempo (effluvio cronico).

Il colloquio con il paziente nella prima parte della visita è un momento necessario per ottenere informazioni utili ad un inquadramento diagnostico del problema tricologico. Successivamente il medico procede ad un esame obiettivo del cuoio capelluto e dei capelli, e rilievo fotografico globale attraverso una fotocamera digitale.L’analisi strumentale dermatologica prosegue con un esame microscopico per evidenziare anomalie del cuoio capelluto e dei capelli, mediante videodermatoscopio.

Con quest’esame è possibile determinare la presenza di alterazioni del cuoio capelluto (seborrea, infiammazione, desquamazione) o della struttura dei capelli (diametro, alterazione dei fusti).

Per scoprire eventuali carenze di minerali o vitamine, alterazioni ormonali o biochimiche è fondamentale in alcuni quadri clinici eseguire specifici esami ematici.

Nella fase finale della visita viene prescritta una terapia che potrà comprendere lozioni per un trattamento topico e una terapia per via orale con sostanze ad azione farmacologica e integratori.

In alcuni casi può essere indicato un trattamento ambulatoriale topico con tecnica intradermoterapica o mesoterapica con principi attivi di sintesi o fattori di crescita autologhi presenti nel plasma ricco in piastrine (PRP), utili alla rigenerazione e al miglioramento qualitativo della struttura del capello.